Foto Cnu (1)

Presentazione CNU alla regione Lazio

febbraio 18, 2013 / by / 0 Comment

“Da cassinate, poter presentare oggi alla Pisana i Campionati Nazionali Universitari organizzati dal Centro Universitario Sportivo in tandem con l’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale, è per me un grande onore. Sono convinto che essi potranno essere una vetrina straordinaria per il Lazio Meridionale, area che ha ancora grandi possibilità di crescita in campo sportivo, sia per quanto riguarda  le strutture, sia per quanto riguarda la crescita delle professionalità sportive in campo agonistico. Nondimeno mi auguro che sia anche l’occasione per mettere in rete il patrimonio sportivo che da lustro all’intera regione anche nei circuiti sportivi internazionali”. Lo ha affermato oggi il presidente del Consiglio Regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, a margine della conferenza stampa di presentazione della 67esima edizione dei Campionati Nazionali Universitari (CNU 2013) evento sportivo che si svolgerà a Cassino dal 18 al 26 maggio del prossimo anno. “Riportare a Cassino i Campionati Universitari dopo quindici anni – ha affermato Abbruzzese – è senza dubbio un traguardo eccezionale: poter ospitare oltre 6mila studenti-atleti, provenienti da 52 atenei italiani, comporterà uno sforzo organizzativo molto rilevante, che è stato già pianificato nei dettagli tecnici dalla preziosa sinergia creatasi tra il magnifico rettore Ciro Attaianese ed il presidente del Cus, Carmine Calce. La Presidenza ed il Consiglio Regionale vogliono essere un partner strategico dell’Università anche in questa occasione, facendo quanto nelle loro possibilità per supportare concretamente gli otto comuni delle Province di Frosinone e Latina che metteranno a disposizione impianti sportivi per la buona riuscita di quella che possiamo considerare la più importante manifestazione universitaria del Paese: Cassino, Cervaro, Sant’Elia Fiumerapido, Atina, Sora, Piedimonte San Germano, Formia e Gaeta”. “L’impegno del Consiglio – ha continuato Abbruzzese – si pone tra l’altro in perfetta continuità con l’impegno della Giunta Polverini e dell’Assessorato allo Sport che già da mesi, in collaborazione con il Coni del Lazio, stanno lavorando ad un Nuovo Testo Unico in materia di Sport, ed allo stesso tempo hanno già destinato oltre 800 mila euro proprio per finanziare interventi di adeguamento e messa in sicurezza degli impianti sportivi in condizioni di degrado o di carenza di manutenzione. Impianti che mi auguro possano essere teatro di nuove sfide sportive da ricordare, contribuendo al pieno successo di un campionato fortemente voluto da un territorio che guarda ad esso come ad una grande opportunità di valorizzazione e di crescita”. “Lo sport – ha aggiunto il rettore Attaianese – praticato a qualunque livello, rappresenta la sintesi dei valori fondanti di una società moderna: attraverso il merito, l’abnegazione e la passione espressa nella pratica sportiva si formano dei cittadini migliori, pronti ad affrontare le difficoltà di un contesto sociale complesso come il nostro. E’ dunque compito della politica promuovere la pratica sportiva e lo è soprattutto in questa delicata fase della vita democratica del nostro Paese: una fase che può essere archiviata con successo se si punta su idee vincenti, che possano affermarsi superando anche le mancanze economiche. Voglio rendere perciò merito al Consiglio Regionale del Lazio ed alla sua Presidenza per il grande impegno messo in campo”. Al termine della conferenza stampa il presidente del Cus Cassino, Carmine Calce, il presidente Abbruzzese e il rettore Attaianese hanno premiato tre degli studenti-atleti dell’Ateneo Cassinate che lo scorso anno a Messina si sono distinti nelle loro rispettive discipline sportive: Simone Arduini, campione universitario di Taekwondo, Maria Goglia, argento nel Taekwondo e Prisco Casertano, bronzo nel Judo.