Conferenza stampa 15.03.2013

LA CITTÀ PRONTA AD ACCOGLIERE “L’EROE DI CASSINO”

aprile 16, 2013 / by / 0 Comment

Oggi, a distanza di 77 anni,  in occasione dei prossimi CNU, il rientro della statua da Napoli. Sarà esposta nel Museo Archeologico Nazionale “Carettoni” 

Il rettore Attaianese: “Stiamo scrivendo, insieme al Comune, una bellissima pagina di sinergia istituzionale”

Ancora poche ore e la città riavrà la statua l’Eroe di Cassino. Domani, martedì 16 aprile, sarà una giornata storica: la preziosa opera d’arte, dopo 77 anni, ritorna nei luoghi dove, nel 1936, fu rinvenuta. Alle 12.30, minuto più minuto meno, la statua arriverà da Napoli per essere collocata nel Museo Archeologico Nazionale “G. Carrettoni” di Cassino. Sarà il rettore dell’università di Cassino e del Lazio Meridionale, Ciro Attaianese, vero artefice del ritorno del reperto, a capeggiare la delegazione cassinate che nella mattinata di martedì si recherà nel capoluogo partenopeo a prendere la statua. Ad accogliere il rettore e l’intera delegazione cassinate sarà la dott.ssa Teresa Elena Cinquantaquattro, responsabile della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei. Ad annunciare, nel pomeriggio di lunedì, nel corso di una conferenza stampa, svoltasi all’interno della Sala Consiglio del rettorato, i dettagli del programma della giornata di domani, è stato lo stesso rettore dell’università. Alla conferenza hanno partecipato il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, il direttore del Museo arch. Silvano Tanzilli, la presidente del Comitato Organizzatore dei Cnu, Alessandra Zanon, il direttore amministrativo Ascenzo Farenti,  il presidente del Cus Carmine Calce, l’assessore all’Ambiente Riccardo Consales e il consigliere comunale Antoine Tortolano.  L’arrivo è previsto nella tarda mattinata di martedì 16 aprile, intorno alle  12.30. Subito dopo il posizionamento al centro della sala del Museo, la statua potrà essere ammirata. “L’università e il Comune di Cassino stanno scrivendo, in occasione dei prossimi Cnu, una bellissima pagina di sinergia istituzionale”. Così ha esordito il rettore Attaianese in conferenza, il quale ha aggiunto. “I Cnu sono anche l’occasione di una serie di avvenimenti culturali che riguarderanno tutta la città e i nostri studenti. La testimonianza più tangibile è rappresentata dal rientro dell’Eroe di Cassino. Domani, finalmente, andiamo a riprendere l’Atleta di Cassino da 77 anni custodito presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli”. Non si tratta di un semplice ritorno. L’evento sarà accompagnato da una serie di iniziative di alto valore culturale. La prima in agenda è quella del 22 maggio prossimo, quando all’interno dell’Aula Magna della Folcara si terrà un convegno che focalizzerà l’attenzione, attraverso l’intervento di studiosi ed esperti, sulle origini della statua. Sembra che la statua rappresenti un personaggio di Cassino. Ai lavori del convegno scientifico, moderati dal conduttore televisivo e giornalista Alessandro Cecchi Paone, interverranno: Filippo Coarelli, esperto di fama mondiale, Eugenio Polito, ateneo di Cassino, Elena Calandra della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, Antonia Pasqua Recchia direttore generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. “Domani sarà una bella giornata per la città, per l’Ateneo, per le istituzioni che hanno creduto in questo evento”, ha affermato il primo cittadino Petrarcone. Lo stesso sindaco ha continuato: “Cassino, oltre a città della giustizia, deve diventare ancora di più città universitaria. Dare  l’opportunità a tanti studenti e a tanti atleti di venire a Cassino, fosse anche per la prima volta, in occasione dei Cnu, può essere un volano per poi far ritornare queste persone in città. Cassino offre tante bellezze, museali, artistiche, paesaggistiche che meritano di essere viste”. “Il ritorno della statua lo si deve all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale che ha avuto un grande ruolo”, ha concluso l’arch. Tanzilli. Intanto il calco originale, attualmente nel Museo “Carrettoni”, sarà trasferito sempre domani alla Folcara, dove verrà esposto. “L’Eroe di Cassino – ha chiosato il rettore Attaianese – diventerà l’emblema dei prossimi Campionati Nazionali Universitari. È quasi pronto il trofeo che lo riproduce e che verrà consegnato nel corso della manifestazione”.


Leave a Comment